Rechercher
  • contact

MXGP WORLD CHAMPIONSHIPNETHERLANDS



Nel fine settimana del 17-18 luglio si è corso sulla pista di Oss, il Gp d’Olanda. Il tracciato, dove non si teneva una gara di Mondiale dal lontano 1998, presentava un fondo sabbioso e la configurazione tipica delle piste del nord Europa con molti canali profondi che hanno aumentato la difficoltà per i piloti in gara. Nelle qualifiche, i due piloti del Team Beta SDM Corse non sono riusciti a trovare immediatamente il giusto feeling con la pista olandese. Per il team è stata infatti la prima uscita ufficiale su un tracciato con fondo sabbioso e Jeremy e Jimmy hanno dovuto lavorare molto per cercare il miglior assetto per la loro RX 450. Van Horebeek ha ottenuto il 18° posto e Clochet il 30°. In gara 1 Jeremy è scattato molto bene, e si è inserito intorno alla decima posizione, ma nelle prime curve un pilota gli è caduto davanti non potendo evitarlo è rimasto coinvolto nella caduta. Van Horebeek è ripartito in ultima posizione e con un gran ritmo gara ha recuperato posizioni su posizioni andando a chiudere con un ottimo 17° posto. Clochet, invece, ha faticato inizialmente e quando era riuscito a prendere il suo passo gara, a pochi giri dal termine, è caduto chiudendo nelle retrovie. La seconda manche ha visto ancora una volta Van Horebeek autore di una partenza eccezionale che gli ha consentito di transitare in 12° posizione al primo giro, purtroppo, a causa di un contatto con un avversario, Jeremy è stato costretto al ritiro. Clochet chiude invece 26° al traguardo. Daniele Marchese – Team Manager SDM: "Una gara purtroppo non facile per i nostri piloti, Jeremy ha dimostrato una grande velocità in manche facendo vedere di poter stare nella top ten, peccato per le cadute che lo hanno penalizzato, senza quelle avremmo portato a casa altri punti importanti. Per Jimmy è stata una gara non facile, la sabbia non è proprio il suo fondo preferito. Continuiamo a lavorare e aspettiamo Loket per migliorare le nostre performance." Prossimo appuntamento il 25 luglio sulla pista di Loket in Repubblica Ceca.


In the weekend of 17-18 July, the Dutch GP was held at the Oss track. The track, where there hasn't been a World Championship race since 1998, had a sandy surface and the typical configuration of northern European tracks with many deep canals, which increased the difficulty for the riders. In qualifying, the two Beta SDM Corse riders were unable to find the right feeling with the Dutch track. It was the first official race for the team on a sandy track and Jeremy and Jimmy had to work hard to find the best set-up for their RX 450. Van Horebeek ranked 18th at the end, and Clochet 30th. In race 1 Jeremy started very well and was placed around tenth position, but in the first corners a rider crashed in front of him and he couldn't avoid him. Van Horebeek restarted in last position but with a great race pace gained much positions. At the end he ranked 17th. Clochet, on the other hand, struggled initially and when he had managed to pick up his race pace, just a few laps from the end, he crashed and finished in the last positions. The second race saw once again Van Horebeek author of an exceptional start that allowed him to transit in 12th position on the first lap, unfortunately, due to a contact with an opponent, Jeremy was forced to retire. Clochet instead closed 26th at the finish line. Daniele Marchese – SDM Team Manager: "Not an easy race for our riders, Jeremy showed great speed on the track, showing that he could be in the top ten, it's a pity for the crashes that penalised him, without them we would have brought home some more important points. For Jimmy it was not an easy race, the sand is not really his favourite surface. We continue to work and we're waiting for Loket to improve our performance". Next appointment on July 25th on the Loket track in the Czech Republic.




0 vue0 commentaire